L'occhio secco

La causa principale dell’occhio secco è la scarsa produzione di liquido lacrimale. In aggiunta, la sensazione di secchezza contribuisce a stimolare ulteriormente secrezioni improprie, che andranno a depositarsi sullo strato liquido che abbiamo a protezione dell’occhio.

Protettrici degli occhi

Il compito principale delle lacrime è di proteggere e idratare l’occhio, per consentire una visione chiara. Esse prevengono anche le infiammazioni della cornea e creano uno strato liquido a protezione dalle particelle estranee che altrimenti danneggerebbero la superficie dell'occhio.

Le lacrime artificiali

I problemi di secchezza oculare possono essere inizialmente leniti con lacrime artificiali, con le quali si prova a rimuovere  la causa della mancanza di liquido lacrimale. Quando si manifestano problemi più pronunciati entrano in gioco prodotti ulteriori, la cui scelta dipende dalla gravità dello stato dell'occhio e dalla causa della malattia. Qualunque sia la causa, l'obiettivo del trattamento è di ripristinare il corrett grado di umidità degli occhi. Ciò può essere ottenuto tramite lacrime artificiali, interruzione delle perdite dai canali lacrimali, con anti-infiammatori o altri farmaci.

Malattie con sintomi simili

C’è un certo numero di malattie che causano sintomi molto simili e segnali come problemi di occhi asciutti, ma che non interferiscono con la produzione o la composizione delle lacrime. Le più comune fra queste sono la blefarite (infiammazione dei margini palpebrali), l'entropion oculare (il bordo della palpebra ruota verso l'interno), ectropion oculare (il bordo della palpebra è rivolto verso l'esterno), blefarospasmo, reazioni allergiche a colliri o pomate, agli stimoli provenienti dall'ambiente (fumo, sole, vento , aria condizionata) e, ultimo ma non meno importante, la congestione oculare.

Gli articoli collegati

  • Il cheratocono della cornea

    Il cheratocono è una malattia degenerativa non infiammatoria della cornea che, con la sua progressione,  diventa più sottile e più arrotondata. I primi segni che dovrebbero far sospettare della patologia, sono la mancanza di acuità visiva e le rapide variazioni nelle diottrie. La malattia viene trattata con successo con l’intervento chirurgico detto di "crosslinking corneale", in cui la cornea viene impregnata con una soluzione speciale di vitamina B2, e sottoposta a radiazioni UV,  innescando così una reazione chimica che va ad aumentare la rigidità della cornea.

  • I problemi connessi alle lenti a contatto

    Anche se le lenti a contatto sono utilizzate quotidianamente da milioni di persone, a causa della cura inadeguata delle lenti stesse, della scarsa igiene, e della mancanza di controlli periodici con visite oculistiche, queste possono causare danni permanenti agli occhi.

  • Malattie della cornea in generale

    La cornea, che riceve la luce e permette una visione chiara, è come una finestra sulla parte anteriore dell'occhio.  Tra le varie malattie che colpiscono la cornea e possono causare una visione sfocata o irregolare, fino al limite estremo della cecità, vi sono cheratocono, cheratite, ulcera corneale e cicatrice della cornea (macula).

 
 

Sei il candidato idoneo?

Se vuoi sapere subito se sei idoneo all'operazione, rispondi a sette semplici domande. Ci vogliono pochi minuti.

Verifica ora

La rivista "La Vista"

Pubblichiamo le novità per quanto riguarda la chirurgia refrattiva, spiegazioni professionali dei problemi oculari, testimonianze dei pazienti e i consigli per occhi sani e vista migliore. Ordina la tua copia gratuita della rivista "La vista". Compila il modulo e la rivista ti sarà inviata a casa tua.

Richiedi la coppia gratuita

 
ACCETTA L'UTILIZZO DEI COOKIE

Utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare i nostri servizi e mostrarle pubblicità personalizzata tramite l'analisi delle sue abitudini e preferenze. Se continua nella navigazione, significa che accetta l'utilizzo di questi cookies.
Per maggiori informazioni consulti la nostra Politica Cookie.