La cataratta

La cataratta è considerata una delle più comuni cause di visione offuscata in età adulta. La frequenza di questa malattia aumenta con l'età e dopo 65 anni è causa di problemi alla vista per più della metà della popolazione. A causa dell'invecchiamento generale della popolazione il numero di pazienti con cataratta è in continua crescita. In Slovenia sono costantemente in attesa di chirurgia alla cataratta da 10 a 20.000 pazienti.  

La causa della visione non chiara nel disturbo della cataratta risiede in un difetto nella lente dell'occhio, che si trova prossima all’ iride. La funzione principale di questa lente è la deviazione dei raggi luminosi che attraversano l'occhio e la loro proiezione su una particolare area dell'occhio chiamata macula. Se la lente è opacizzata, la luce non potrà attraversarla correttamente, e subirà una rifrazione irregolare, con conseguente visione offuscata o sfocata. Spesso i pazienti osservano anche una visione peggiore con scarsa illuminazione, scarsa distinzione dei colori, alcuni lamentano eccessivo abbagliamento alla luce del sole, altri addirittura rilevano immagine sdoppiata.

Più frequente nelle donne

Ci sono un certo numero di fattori che contribuiscono allo sviluppo di cataratta, ma l'impatto più importante è certamente quello dato dalla predisposizione ereditaria. Sviluppare la cataratta risulta un po 'più probabile per le donne, fatto associabile ai cambiamenti ormonali dovuti alla menopausa. Importanti fattori che aumentano il rischio di sviluppare cataratta, sui quali siamo in grado di intervenire, sono il fumo e l'esposizione ai raggi UV. E 'stato dimostrato che le persone che fumano 15 sigarette al giorno hanno il triplo delle probabilità di sviluppare la cataratta. E’ noto inoltre che ad avere un rischio leggermente più elevato di sviluppare la cataratta sono i miopi e le persone con occhi marroni.

La chirurgia è l'unica soluzione

La presenza di cataratta nei minori è spesso associata ad alcune patologie come il diabete e l'infiammazione cronica degli occhi, ma può anche svilupparsi dopo lesioni agli occhi. L'unico trattamento efficace della cataratta noto ad ora è l’ intervento chirurgico, in cui la lente naturale difettosa viene rimossa e al suo posto ne viene inserita una artificiale. È questo il più comune, diffuso, efficace e sicuro intervento di chirurgia oftalmica.

In questa operazione, con l’ausilio degli ultrasuoni viene frantumata la cataratta nell’occhio affetto e ne vengono quindi rimossi i resti .

Quale sia il momento migliore per la chirurgia della cataratta, dipende principalmente dai problemi personali del paziente e dalle sue esigenze. Credenza diffusa ma erronea è che la cataratta debba “maturare” prima di essere rimossa con l ’intervento chirurgico. Soprattutto pazienti molto attivi che hanno problemi di visione ridotta, contrasto e vista scarsi in condizioni di scarsa illuminazione, condizioni che possono rivelarsi molto scomode e limitanti delle loro attività, possono optare per un intervento chirurgico anche nelle prime fasi di sviluppo della cataratta.

La scelta della giusta lente

Le lenti intraoculari standard utilizzate nella chirurgia della cataratta, sono quelle monofocali. Queste lenti forniscono una visione nitida a distanza, analoga alla visione in età avanzata senza cataratta. Per leggere il paziente avrà comunque bisogno di occhiali dopo l'intervento chirurgico. Le moderne lenti oculari vengono inserite all'interno dell'occhio con uno strumento  iniettore attraverso un’ incisione di soli tre millimetri. La lente viene inserita all'interno dell'occhio avvolta a forma di manicotto, e solo all'interno dell'occhio viene svolta e posizionata correttamente. Negli ultimi dieci anni si è notevolmente ampliato l'uso di lenti multifocali. Queste cosiddette lenti “premium”, tramite ottiche complesse permettono la rifrazione della luce su angoli differenti. Questo fornisce acuità visiva al paziente dalla distanza e in prossimità. Se il paziente opta per tale tipologia di lente, dopo l'operazione non avrà bisogno di occhiali per leggere. Nella chirurgia della cataratta viene comunque utilizzata una varietà di lenti artificiali. Al centro di chirurgia oftalmica refrattiva Morela Oculisti, utilizziamo solo impianti della più alta qualità disponibili sul mercato.

Gli articoli collegati

  • Chirurgia della cataratta

    L’ intervento chirurgico alla cataratta è il più comune e probabilmente uno di quelli più collaudati e sicuri nel campo della chirurgia oftalmica. Il primo segno della malattia è principalmente una visione offuscata o sfocata. L'unico trattamento efficace della cataratta noto ad ora è proprio l’ intervento chirurgico, in cui la lente naturale difettosa viene rimossa e al suo posto ne viene inserita una artificiale.

  • L'uveite

     

    Quella di uveite è una diagnosi generale che descrive una gamma di condizioni infiammatorie e infettive dell'occhio. Comune a tutti questa situazione è la presenza di infiammazione alle uvee, che comprendono l'iride, il corpo ciliare e la coroide dell'occhio. Le cause più comuni di uveite sono toxoplasmosi, pars planiti, retinite da citomegalovirus e istoplasmosi.

     

 
 

Sei il candidato idoneo?

Se vuoi sapere subito se sei idoneo all'operazione, rispondi a sette semplici domande. Ci vogliono pochi minuti.

Verifica ora

La rivista "La Vista"

Pubblichiamo le novità per quanto riguarda la chirurgia refrattiva, spiegazioni professionali dei problemi oculari, testimonianze dei pazienti e i consigli per occhi sani e vista migliore. Ordina la tua copia gratuita della rivista "La vista". Compila il modulo e la rivista ti sarà inviata a casa tua.

Richiedi la coppia gratuita

 
ACCETTA L'UTILIZZO DEI COOKIE

Utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare i nostri servizi e mostrarle pubblicità personalizzata tramite l'analisi delle sue abitudini e preferenze. Se continua nella navigazione, significa che accetta l'utilizzo di questi cookies.
Per maggiori informazioni consulti la nostra Politica Cookie.