Malattie della cornea in generale

La cornea, che riceve la luce e permette una visione chiara, è come una finestra sulla parte anteriore dell'occhio.  Tra le varie malattie che colpiscono la cornea e possono causare una visione sfocata o irregolare, fino al limite estremo della cecità, vi sono cheratocono, cheratite, ulcera corneale e cicatrice della cornea (macula).

Il cheratocono

Il cheratocono è una malattia degenerativa della cornea, che gradualmente diventa più sottile e sempre più convessa, causando anche astigmatismo irregolare o una speciale forma di astigmatismo che si manifesta in caso di curvatura molto irregolare della cornea. Il primo problema che viene percepito dal paziente è solitamente l’impossibilità di migliorare la vista con il solo uso di occhiali. In circa il 10 per cento dei casi la malattia è ereditaria ed è presente in qualcuno dei membri della famiglia. Il 90 per cento dei pazienti ne è affetto ad entrambi gli occhi.

Il cheratocono di solito inizia a svilupparsi nel periodo adolescenziale, e la velocità di progressione della malattia è molto variabile. Nelle fasi iniziali è talvolta difficile da riconoscere. I test più affidabili per l'individuazione di tale patologia sono la topografia corneale e la  pachimetria. Nelle prime fasi di cheratocono, la maggior parte dei pazienti continua  a vedere relativamente bene con gli occhiali. Ma con il progredire della malattia, i pazienti avranno bisogno di lenti a contatto rigide o semi-rigide. In questa fase, alla maggior parte dei pazienti viene raccomandato il trattamento chirurgico corneale denominato “cross linking”.

Le cheratite

La cheratite identifica un fenomeno infiammatorio nella cornea, che può verificarsi per una gamma di cause. Tra le più comuni ci sono le infezioni batteriche, infezioni virali, danno corneale, e varie malattie sistemiche come quelle autoimmuni. I pazienti di solito hanno dolore agli occhi, sono sensibili alla luce, e hanno una visione compromessa. In questo disturbo è molto importante iniziare tempestivamente il trattamento appropriato, a seconda della causa del verificarsi della cheratite. Lo stesso vale anche per la prognosi.

L'ulcera corneale

L’ulcera corneale di solito si presenta con occhio arrossato e dolorante, vista compremessa, e probabile presenza di secrezioni. È un'infezione localizzata della cornea, di solito come conseguenza di infezione batterica associata a lesione pre-corneale. Molto spesso si verifica con danni alla superficie della cornea, causata da uso permanente di lenti a contatto. L'infezione può anche essere provocata da un fungo, e in questo caso di solito la causa è l’ Acanthamoeba. Tali infezioni spesso si incontrano in nuotatori che indossano lenti a contatto. Tra gli agenti virali il virus dell’ herpes è il più comune.

La cicatrice della cornea (macula)

La cicatrice della cornea può svilupparsi come conseguenza di una varietà di lesioni come abrasioni corneali, ustioni e infiammazioni. Dall’entità della cicatrice e delle sue degenerazioni dipende il grado di compromissione della vista, che può andare da un’ acutezza visiva leggermente ridotta alla cecità totale. Se la cicatrice della cornea è così ampia che una la visione ne è fortemente influenzata,  l'unica terapia efficace è il trapianto di cornea, o cheratoplastica. Tale procedura chirurgica, in cui la cornea malata viene sostituito con la cornea di un donatore deceduto, è molto efficace perché, a patto di prevenire la vascolarizzazione della cornea con terapia farmacologica appropriata, raramente si verificano reazioni di rigetto.

Gli articoli collegati

  • Il cheratocono della cornea

    Il cheratocono è una malattia degenerativa non infiammatoria della cornea che, con la sua progressione,  diventa più sottile e più arrotondata. I primi segni che dovrebbero far sospettare della patologia, sono la mancanza di acuità visiva e le rapide variazioni nelle diottrie. La malattia viene trattata con successo con l’intervento chirurgico detto di "crosslinking corneale", in cui la cornea viene impregnata con una soluzione speciale di vitamina B2, e sottoposta a radiazioni UV,  innescando così una reazione chimica che va ad aumentare la rigidità della cornea.

  • L'occhio secco

    La causa principale dell’occhio secco è la scarsa produzione di liquido lacrimale. In aggiunta, la sensazione di secchezza contribuisce a stimolare ulteriormente secrezioni improprie, che andranno a depositarsi sullo strato liquido che abbiamo a protezione dell’occhio.

  • I problemi connessi alle lenti a contatto

    Anche se le lenti a contatto sono utilizzate quotidianamente da milioni di persone, a causa della cura inadeguata delle lenti stesse, della scarsa igiene, e della mancanza di controlli periodici con visite oculistiche, queste possono causare danni permanenti agli occhi.

 
 

Sei il candidato idoneo?

Se vuoi sapere subito se sei idoneo all'operazione, rispondi a sette semplici domande. Ci vogliono pochi minuti.

Verifica ora

La rivista "La Vista"

Pubblichiamo le novità per quanto riguarda la chirurgia refrattiva, spiegazioni professionali dei problemi oculari, testimonianze dei pazienti e i consigli per occhi sani e vista migliore. Ordina la tua copia gratuita della rivista "La vista". Compila il modulo e la rivista ti sarà inviata a casa tua.

Richiedi la coppia gratuita

 
ACCETTA L'UTILIZZO DEI COOKIE

Utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare i nostri servizi e mostrarle pubblicità personalizzata tramite l'analisi delle sue abitudini e preferenze. Se continua nella navigazione, significa che accetta l'utilizzo di questi cookies.
Per maggiori informazioni consulti la nostra Politica Cookie.