Trattamento della presbiopia

La presbiopia che si manifesta con l’età, può essere curata con successo con l'inserimento di lenti specifiche multifocali, che permettono di vedere bene sia da vicino che da lontano. Con tale operazione si conseguono i migliori risultati nei pazienti che presentavano diottrie, da lontano o da vicino, già prima di riscontrare la presbiopia.

Complesso di correzioni diottriche

Come valida alternativa all'utilizzo a vita degli occhiali, negli ultimi anni si è posta in evidenza la procedura per l’inserimento di lenti intraoculari multifocali. E’ questo un intervento relativamente semplice, con cui si andrà a correggere la mancata capacità di accomodazione dell’occhio che si sviluppa con l’età. Al suo interno, nella capsula del cristallino sarà inserita una lente artificiale. Le lenti multifocali sono progettate per avere più  lunghezze focali, che permettono di concentrare la luce sul fondo dell'occhio nel modo corretto sia per la visione a distanza che per quella in vicinanza. La lente multifocale oltre alla presbiopia può correggere la miopia e l’ astigmatismo.

I risultati e il processo di adattamento

Più dell’ 85 per cento dei pazienti, dopo l'inserimento di lenti multifocali in entrambi gli occhi, si rende completamente indipendente dagli occhiali e senza di loro può leggere, usare il computer, guidare la macchina, fare sport. Nonostante i buoni risultati ottenuti, potrebbe essere possibile avere ancora bisogno degli occhiali per alcune zone visive più complesse o con condizioni di scarsa illuminazione. In ogni caso, trattandosi di lenti multifocali, ci si dovrà abituare a queste, imparando a guardare a distanza e da vicino, cosa che richiede un po’ di tempo. L’adattamento può impiegare fino a diverse settimane o mesi.

L'operazione è possibile solo su occhi sani con diottrie

Per la buona riuscita dell'operazione è importante l’attenta selezione dei pazienti, perché purtroppo non tutti sono idonei all' eliminazione dei difetti diottrici dovuti all’età. L'idoneità del paziente viene determinata con una visita oculistica dettagliata, in cui si esaminano i difetti di rifrazione e la possibilità dell'esistenza di alterazioni patologiche del fondo dell'occhio (correlate anch’ esse specialmente con l’età, come la degenerazione maculare, altre anomalie nella macula, la retinopatia diabetica, cioè una malattia della retina causata dall’ ostruzione dei vasi sanguigni, e altre simili). In caso di malattie degli occhi, l'intervento non è raccomandabile. È noto che i risultati ottimali e un alto grado di soddisfazione nell'inserimento di lenti multifocali si ottengono in pazienti con ipermetropia o miopia pregeresse, e nei pazienti con cataratta. Coloro che hanno un occhio completamente sano e senza diottrie, non sono candidati idonei per tale trattamento. Esso non è adatto neanche per pazienti che abbiano subìto interventi chirurgici su forme avanzate di glaucoma, o su malattie che abbiano colpito la cornea.

L'intervento e il recupero 

L’ intervento chirurgico è identico a quello per  l'eliminazione della cataratta. Viene effettuato in ambulatorio, in anestesia locale, e dura da 10 a 15 minuti. E’ completamente indolore e può essere fatto su entrambi gli occhi contemporaneamente. La presbiopia, così come la miopia e l’ astigmatismo vengono eliminati effettuando un piccolo taglio di circa tre millimetri, attraverso il quale viene prima rimossa la lente naturale dell'occhio, e quindi sostituita con quella multifocale artificiale. Nel periodo successivo all'operazione è necessario abituarsi alla nuova lente multifocale artificiale, imparando a guardare sia a distanza che in prossimità, il che può richiedere fino a diverse settimane o mesi, dopo l'intervento chirurgico.

Gli articoli collegati

  • Trattamento laser per annullare le diottrie / FEMTO – iLASIK

    Il laser a femtosecondi laser (iLASIK) rappresenta l'ultima generazione nello sviluppo della tecnologia laser per annullare le diottrie. Con esso possiamo correggere una più ampia gamma di difetti refrattivi, anche su pazienti non adatti al metodo LASIK tradizionale. Con la precisione del laser si ottengono risultati più affidabili, precisi e stabili, mentre grazie alla minima invasività, il recupero dell’acuità visiva è molto rapido. 

  • Trattamento laser per annullare le diottrie/ LASEK

    Il metodo LASEK, utilizzato nella correzione delle diottrie in caso di miopia, ipermetropia e astigmatismo è adatto per coloro che hanno una cornea molto sottile. Statisticamente parliamo di circa il cinque per cento dei pazienti. Il principale vantaggio è che si tratta di tecnica di levigatura meno impegnativa, ma lo svantaggio è che il recupero dell ‘acuità visiva dopo l'intervento è più lento.

  • Trattamento laser per annullare le diottrie con metodo Wavefront

    Sembra complicato, ma possiamo spiegare i dettagli ed i principi base di questa tecnica in modo relativamente semplice e comprensibile. Wavefront, come parola può essere tradotta direttamente come  “fronte d'onda”, e in sostanza è un principio ben noto nel campo della fisica ottica, vale a dire la scienza che esamina la rifrazione della luce. L’analisi wavefront è un modo per misurare le variazioni della lunghezza d'onda della luce, che viene fatta passare attraverso un mezzo di misura.

 
 

Sei il candidato idoneo?

Se vuoi sapere subito se sei idoneo all'operazione, rispondi a sette semplici domande. Ci vogliono pochi minuti.

Verifica ora

La rivista "La Vista"

Pubblichiamo le novità per quanto riguarda la chirurgia refrattiva, spiegazioni professionali dei problemi oculari, testimonianze dei pazienti e i consigli per occhi sani e vista migliore. Ordina la tua copia gratuita della rivista "La vista". Compila il modulo e la rivista ti sarà inviata a casa tua.

Richiedi la coppia gratuita

 
ACCETTA L'UTILIZZO DEI COOKIE

Utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare i nostri servizi e mostrarle pubblicità personalizzata tramite l'analisi delle sue abitudini e preferenze. Se continua nella navigazione, significa che accetta l'utilizzo di questi cookies.
Per maggiori informazioni consulti la nostra Politica Cookie.